Che c\’è stasera?

La mia serata davanti alla tele

Gli occhiali di Michael Scofield

prison break glasses

Sono battuti per ora a 920 dollari, gli occhiali RayBan indossati da Wentworth Miller nella seconda stagione di Prison Break.
Su Ebay sono disponibili con certificato di autenticità, direttamente dal dietro le quinte della serie. L’asta si chiude oggi.

Via | BayRider

martedì, 30 ottobre, 2007 Posted by | Prison Break | , , | 4 commenti

Finale di seconda stagione per Prison Break

Mega finale lunedì scorso per Prison break, con tutti i protagonisti lasciati in sospeso, in situazioni che sembrano davvero senza uscita. Ecco il promo per la terza stagione sottotitolato by ItaSA, che tornerà ad autunno sulla FOX.

..Con Michael di nuovo dietro le sbarre (e che sbarre, il Fox River era un cinque stelle al confronto.. brrr) assieme a Mahone e Bellick (mitici i suoi urli della prima stagione, Scooofieeeeeld!!!), e anche T-Bag nei guai, Sucre mezzo morto in mezzo ad una strada, Lincoln forse uomo libero e Sara pedinata, cosa si può inventare ora Michael Scofield per salvarsi? Mica avrà tatuato da qualche parte anche Sona a Panama? 😉

mercoledì, 4 aprile, 2007 Posted by | Prison Break | , , , | 21 commenti

D.B. Cooper, Tooele nello Utah e Prison Break

Tooele Utah Prison Break

Ok, ammetto che ogni due post uno è su Prison Break, e come è capitato per Lost, può darsi che nasca una costola di questo blog che parli solo di Prison Break. Ma che ci posso fare, questa serie è troppo bella!

Ultimamente, vista la gran corsa verso Tooele dei protagonisti, mi è capitato di pensare: ma Tooele esisterà davvero? Beh, esiste realmente Tooele nello Utah (ma non sembrano esserci Double K Ranch nè silos, e neppure quartieri residenziali nuovi con garage in cui scavare), ed esiste anche D.B Cooper, ovvero la reale identità di Charles Westmoreland.

Tooele nello Utah è una cittadina tranquilla e di provincia, che si è molto stupita del clamore che Prison Break ha portato. Il suo catasto è aperto ai visitatori ma non mostra mappe della città a evasi dal Fox River.

D.B Cooper è invece tutto ciò che ci ha raccontato Michael Scofield: un criminale che, con in tasca un riscatto da 200.000 dollari, nel 1971 si è gettato dal portellone di un boeing 727 che aveva dirottato nel pacifico e non è mai stato ritrovato – l’unico caso nella storia di dirottamento non risolto. (Non vorrei esagerare, ma la foto del D.B Cooper reale assomiglia al personaggio di Westmoreland..) Ora, gli unici punti discordanti dalla realtà, sono che la cifra che Westmoreland confessa di avere nascosto è di 5 milioni invece di 200.000; e per dimostrarlo mostra un biglietto da 100 dollari con il numero seriale usato per il riscatto, mentre il riscatto fu pagato solo con biglietti da 20 dollari.

Tutte queste ricerche nell’attesa che Prison Break ritorni con i nuovi episodi, dopo la pausa forzata per i playoffs MLB.

mercoledì, 11 ottobre, 2006 Posted by | Prison Break | , , , , | 1 commento

Il codice numerico dell’origami di Michael Scofield!

Prison Break Origami

Michael Scofield, vi presentiamo un genio. In molte occasioni, durante Prison Break, ha dimostrato di essere intelligente, anzi, super-intelligente. I suoi occhi vedono cose che le persone normali non notano, il suo cervello ragiona su elementi che noi non consideriamo nemmeno: inibizione latente, come la ha definita il suo psicologo nella prima stagione, che può rendere pazzi o geni.

Bene, gli origami che il mitico Michael sta lasciando a Sara Tancredi, per ricreare quella coppia che i fans vogliono disperatamente insieme, sono un rompicapo che in questa terza stagione in onda in America sta animando discussioni e alimentando molti mal di testa, un po’ come i numeri di Lost. Ma sembra che con l’ultimo codice numerico della puntata 2×06 “Subdivision” i fans siano riusciti a “craccare” il codice. Continua a leggere

giovedì, 28 settembre, 2006 Posted by | Prison Break, TV USA | , , , | 4 commenti

John Abruzzi e i suoi cambiamenti

John AbruzziIn una recente intervista a Blogcritics.org, il simpatico Peter Stormare, interprete del boss mafioso John Abruzzi, racconta tutto del suo personaggio: ispirato a Camillus dagli Abruzzi, fondatore della prima Croce Rossa, italiano, proprio come il boss di Prison Break, ed esempio di cambiamento. Da bevitore e donnaiolo Camillus ha trovato una nuova via, una missione, che lo ha visto lottare tra un futuro di speranza e il suo brutto passato. Il nome è stato cambiato in John, come San Giovanni, che è il protettore dei poveri. Camillus de Lellus è santo protettore degli infermieri e dei giocatori d’azzardo.

Il lato più interessante del suo personaggio, secondo Stormare, è stato il rapporto con Michael Scofield, dapprima come sfida e poi trasformatasi in rispetto e amicizia. Sicuramente il lato debole di Abruzzi è sempre stato il suo passato: Fibonacci e la voglia di vendetta, che lo hanno portato ad errori fatali.

Peter Stormare, infine, augura alla serie lunga vita, visto che anch’essa ha saputo “cambiare” nella sua seconda stagione.

mercoledì, 27 settembre, 2006 Posted by | Prison Break, TV USA | , , | Lascia un commento